22.9.2019: Un Morellino tra i migliori 50 vini d’Italia

Un vino scansanese si è piazzato tra i 50 migliori vini d’Italia del 2019.

E’ il Calestaia 2015, riserva di Morellino di Scansano prodotto dall’azienda Roccapesta di Alberto Tanzini tra le colline in località Macereto, tra Scansano e Pomonte.

Il Calestaia 2015 è stato classificato alla 35a  posizione al  Best Italian Wine Awards (BIWA),  la classifica che premia ogni anno i 50 migliori vini d’Italia.

Una Grande soddisfazione quindi per Alberto Tanzini ed il suo Morellino di Scansano, unico vino della provincia di Grosseto inserito nella top 50, classifica che include Baroli e Brunelli di altissimo livello.

Come dice il produttore Tanzini: “Il Calestaia è il mio sogno personale. La mia passione è per il sangiovese, uva in grado di dare vini di altissima eleganza, complessità e poesia. L’altra mia passione è per la Maremma. Questa terra dura e ricca di contraddizioni che mi ha rapito. Dall’unione di queste due passioni che hanno segnato la mia vita nasce il Calestaia: elegante e voluttuoso“.

Le cinquanta etichette italiane in classifica sono state selezionate da un comitato tecnico internazionale composto da giornalisti, critici ed esperti che affiancano Gardini e Grignaffini (i promotori del Premio) negli assaggi “ciechi” di oltre 350 prodotti.

Il Calestaia: Manto rubino dai flash granati, consistente. Bouquet prismatico e complesso, con anima mediterranea e cupa al contempo: esprime ricordi di frutti di bosco, toni di Cherry, anice stellato e sottobosco, pepe, prugne secche, more in confettura, pelliccia, rosmarino e alloro. In bocca l’ingresso fresco introduce una struttura potente, precisa rispondenza olfattiva e tannino fitto e gustoso. Lungo l’epilogo su note di pure spezie scure.