13.12.2019: Il film “Miniera” di Lucilla Salimei e della proloco di Baccinello al centro delle celebrazioni del decennale al Museo di Storia Naturale di Grosseto


Venerdì 13 dicembre, a aprire dalle ore 17, il Museo di Storia Naturale della Maremma festeggia i 10 anni dalla sua riapertura nella attuale sede U con una giornata densa di eventi e appuntamenti.

Il programma – tutto a ingresso libero – prevede a partire dalle ore 17 il saluto del direttore Andrea Sforzi con la presentazione delle strutture e degli allestimenti rinnovati.

Il pubblico sarà poi accompagnato in una visita guidata per scoprire tutte le novità: il nuovo ingresso, un touch-screen e vetrine multimediali con “paesaggi sonori” per rendere ancor più interattiva l’esperienza unica della visita alle sale. Saranno presentati anche il nuovo logo del museo e il nuovo sito del Museo.

A seguire verrà proiettato – in prima visione assoluta per Grosseto – il film “Miniera” di Lucilla Salimei, filmaker romana che vive a Baccinello, proprio dov’è ambientata la pellicola che ha ricostruito la vita in miniera e la scoperta dell’oreopiteco, simbolo del museo, anche grazie a una grande attività di ricerca nelle Teche Rai e nell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico. Il film è frutto di una collaborazione produttiva di “Orizzonti di Lucilla Salimei” e della Pro Loco di Baccinello. Le voci prestate al film Miniera sono di abitanti di Baccinello, tra i 13 e gli 87 anni: Minatori, figli o discendenti di Minatori.

E’ possibile chiedere proiezioni del film Miniera per le Scuole scrivendo una messaggio all’indirizzo minierabaccinello@gmail.com
cliccare per ingrandire

 

 

 

29.12.2019: Gran Concerto di fine d’anno del MCF con l’opera integrale La Bohème di G. Puccini

CONCERTO DI FINE ANNO
Morellino Classica Festival chiude la straordinaria stagione musicale 2019 al Teatro Castagnoli di Scansano con l’Opera Lirica La Bohème di Giacomo Puccini.
L’opera sarà eseguita dall’Orchestra “Spazio D” Musicisti Coreani in Italia, diretta da Deun Lee. Sarà presente il Direttore Istituto Culturale Coreano Prof. OH Choong Suk.
Ingresso a Offerta Libera a sostegno delle molteplici attività musicali, culturali e di solidarietà di Morellino Classica Festival.

Al termine del concerto brindisi di auguri per il Nuovo Anno 2020 con i prelibati prodotti tradizionali della Pasticceria Corsini e con i pregiati vini e spumanti Mantellassi Morellino di Scansano.
Per informazioni e prenotazioni: 0564 507982–349 538 00 69

MORELLINO CLASSICA FESTIVAL CHIUDE LA STRAORDINARIA STAGIONE MUSICALE 2019 AL TEATRO CASTAGNOLI DI SCANSANO CON L’OPERA LIRICA LA BOHEME DI GIACOMO PUCCINI.
IL CONCERTO DI FINE ANNO SARA’ ESEGUITO DALL’ORCHESTRA DEI MUSICISTI COREANI IN ITALIA, ALLA PRESENZA DEL DIRETTORE DELL’ISTITUTO CULTURALE COREANO A ROMA.
Con il Patrocinio e la coorganizzazione del Comune di Scansano,
il consueto Concerto di Fine Anno della rassegna musicale toscana quest’anno conclude il ciclo di concerti rivolti e dedicati alla cultura musicale proveniente dall’Asia. Già in precedenza negli anni passati ma soprattutto in questa edizione, si sono svolti tre appuntamenti di successo con la partecipazione di numerosi musicisti provenienti dalla Cambogia, dalla Corea e dalla Thailandia: in Primavera nella Chiesa di Montorgiali, in Estate presso il Teatro sull’Acqua di Sasseta Alta a Scansano e in Autunno al Teatro degli Industri di Grosseto.

Il concerto invernale per eccellenza, quello di Fine Anno, fissato per il 29 dicembre alle ore 21, sarà eseguito dall’Orchestra “Spazio D” diretta da Deun Lee, giovane direttore in ascesa internazionale e vedrà la messa in scena di una delle più belle e celebri pagine della tradizione Lirica: La Bohéme di Giacomo Puccini.

La formazione orchestrale formata da giovani musicisti, creata, prodotta e organizzata dal Direttore Artistico Davide Hong Shin Kil, è attiva in Europa, negli Stati Uniti e in Asia allo scopo principale di promuovere l’Opera Italiana nel mondo. Il nome dell’Orchestra ‘Spazio D’ sta ad indicare ‘D’, simbolo del palcoscenico.

Il cast è formato da giovani e già affermati cantanti che copriranno i seguenti ruoli:
Mimì / Seonyoung Park – Rodolfo / Chanyung Yoon – Musetta / Ketevan Sikharulidze – Marcello / Mirko Griggio – Schaunard / Matteo Torcaso – Colline / Jong Eon Sung – Benoît & Alcindoro / Shunsuke Suzuki.
Maestro Accompagnatore sarà il pianista Nari Kim.

All’importante appuntamento sarà presente il Direttore dell’Istituto Culturale Coreano Prof. OH Choong Suk.

Ingresso è a Offerta Libera a sostegno delle molteplici attività musicali, culturali e di solidarietà di Morellino Classica Festival. Al termine del concerto brindisi di auguri per il Nuovo Anno 2020 con i prelibati prodotti tradizionali della Pasticceria Corsini e con i pregiati vini e spumanti Mantellassi Morellino di Scansano.

Per informazioni e prenotazioni: 0564 507982–349 538 00 69

 

29.12.2019: La Bohème al Teatro Castagnoli per il Concerto di fine anno del Morellno Classica Festival

Prossimo appuntamento di Morellino Classica Festival:
Concerto di Fine Anno
Teatro Castagnoli Scansano 29 dicembre ore 21,00
Ingresso a Offerta Libera a sostegno delle molteplici attività musicali, culturali e di solidarietà di Morellino Classica Festival.
Per informazioni e prenotazioni: 0564 507982

Produzione La Bohème

Direttore d’Orchestra: Deun Lee
Direttore Artistico: Davide Hong shin Kil
Orchestra di Spazio D
Maestro Accompagnatore: Nari Kim

Mimi: Seonyoung Park
Rodolfo: Chanyung Yoon
Musetta: Ketevan Sikharulidze
Marcello: Mirko Griggio
Schaunard: Matteo Torcaso
Colline: Jong Eon Sung
Benoit&Alcindoro: Shunsuke Suzuki

Teatro Castagnoli di Scansano
Dicembre.29.2019 ore 21:00
AMC in Italia in collaborazione con Morellino Classica Festival 2019.

3-5-6-7-8-12.11.2019: Sei concerti in Israele del Pianista Scansanese, Pietro Bonfilio

Continua la affermazione internazionale del nostro concittadino, Pietro Bonfilio, pianista e Direttore artistico del Morellino Classica Festival.

Ad inizio novembre sei concerti tra recital e musica da camera con il Carmel Quartet nelle maggiori città del paese mediorentiale.

Musiche di Mussorgsky, Mozart, Salieri, Liszt, Tchaikovsky, Kabalevsky.

7.10.2019: Informazioni dal Consiglio Comunale sulla chiusura della Biblioteca di Scansano

scansano.blog si era occupato 2 giorni fa della chiusura della Biblioteca Comunale e delle assenza di informazioni a  riguardo (qui il nostro l’articolo).

Siamo lieti di informare che la questione della attuale chiusura della Biblioteca Comunale “Aldo Busatti” – dalla sua nascita, 10 anni fa, punto di aggregazione sociale per grandi e piccini, lettori singoli e associati- ha avuto un primo barlume di speranza questa mattina in Consiglio Comunale (seduta del 7 ottobre 2019, ore 9).

A margine del dibattito sui punti presenti all’Ordine del Giorno, la Consigliera Elisabetta Tollapi si è rivolta (in assenza dalla riunione del Consiglio Comunale del Sindaco Francesco Marchi) all’Assessore alla Cultura, Enrico Riva, chiedendo delucidazioni sull’attuale situazione, consapevole che dopo le dimissioni di due ragazze che erano fino a poco tempo fa impegnate in biblioteca attraverso il Progetto del Servizio Civile Regionale, la biblioteca e lo sportello Info Immigrati (siti nello stesso luogo) sono solo sporadicamente aperti grazie a qualche  volontaria/o che dona il suo tempo per la collettività.

L’Assessore Riva ha risposto che si tratta di una situazione solo momentanea e di breve durata dal momento che i nuovi ragazzi del Progetto Servizio Civile inizieranno il loro servizio nel mese di novembre 2019 e che, nel frattempo, è stato deciso, su suggerimento della Responsabile del Servizio Affari Generali Tiziana Vanelli, di utilizzare questo tempo per riordinare e sistemare i libri, facendo anche una selezione in base al numero di prestiti e dando visibilità ai nuovi arrivi.

Sappiamo infatti, da molte segnalazioni ricevute, che negli ultimi tempi la biblioteca versava in uno stato ben lontano dall’ordine e dalla sistematizzazione numerico-alfabetica di cui necessita una biblioteca, indispensabile per trovare i libri in scaffale e renderli disponibili per il prestito: questo non sicuramente per l’incuria dei ragazzi del Servizio Civile, che hanno sempre fatto del loro meglio per gestire il servizio, ma piuttosto per la mancanza della figura professionale del “Bibliotecario”, adeguatamente formata, aggiornata, remunerata e con un tempo a disposizione più ampio di quello del Progetto di Servizio Civile, figura che manca da fine 2015.

Auspichiamo che venga fatto il possibile per riordinare e selezionare -in tempi brevi- i libri presenti in Biblioteca al fine di fornire un servizio adeguato, soddisfacente e all’altezza delle Biblioteche Comunali della Rete Maremmana di cui facciamo parte, e ci poniamo una domanda: è realmente sostenibile lasciare l’intera gestione di biblioteca (e dell’altro fiore all’occhiello della Cultura scansanese costituito dal Museo Archeologico e della Vite e del Vino) ai progetti di volontariato – più o meno strutturati – senza nessuno sforzo per dedicare qualche risorsa per figure professionali (anche in associazione con altre biblioteche e quindi a costi limitati) che possano coadiuvare e anche formare efficacemente i volontari?

In ogni caso, sarà cura di scansano.blog controllare che vengano rispettati gli impegni presi nella solennità della Riunione del Consiglio Comunale, come tutti auspicano.