3.12.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 929 nuovi casi (ieri 776), 14.469 tamponi (ieri 13.549), 38 decessi (ieri 45). In Maremma 28 nuovi casi (ieri 37).

Sono 929 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 105.804 unità. I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 929 casi odierni è di 50 anni circa (il 9% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 4,6% e raggiungono quota 67.618 (63,9% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.606.027, 14.469 in più rispetto a ieri, di cui il 6,4% positivo.

Sono invece 4.845 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 19,2% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 3.492 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 35.430, -5,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.739 (46 in meno rispetto a ieri), di cui 272 in terapia intensiva (1 in più).

Oggi si registrano 38 nuovi decessi: 21 uomini e 17 donne con un’età media di 79,1 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 10 a Firenze, 7 a Prato, 1 a Pistoia, 4 a Massa Carrara, 5 a Lucca, 6 a Pisa, 3 a Livorno, 2 a Siena.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 29.633 i casi complessivi ad oggi a Firenze (197 in più rispetto a ieri),
  • 9.302 a Prato (78 in più),
  • 9.285 a Pistoia (79 in più),
  • 6.671 a Massa (86 in più),
  • 10.640 a Lucca (92 in più),
  • 14.671 a Pisa (179 in più),
  • 7.403 a Livorno (71 in più),
  • 9.638 ad Arezzo (69 in più),
  • 4.291 a Siena (50 in più),
  • 3.715 a Grosseto (28 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 354, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 428 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 147 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 9° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.837 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.720 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.609 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.501, Massa Carrara con 3.423, la più bassa Siena con 1.606.

Complessivamente, 33.691 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (2.049 in meno rispetto a ieri, meno 5,7%). Sono 34.864 (1.156 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 11.911, Nord Ovest 16.337, Sud Est 6.616).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.739 (46 in meno rispetto a ieri, meno 2,6%), 272 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 0,4%).

Le persone complessivamente guarite sono 67.618 (2.986 in più rispetto a ieri, più 4,6%): 493 persone clinicamente guarite (25 in meno rispetto a ieri, meno 4,8%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 67.125 (3.011 in più rispetto a ieri, più 4,7%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.756 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.000 a Firenze, 187 a Prato, 207 a Pistoia, 315 a Massa Carrara, 261 a Lucca, 292 a Pisa, 194 a Livorno, 132 ad Arezzo, 81 a Siena, 62 a Grosseto, 25 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 73,9 x100.000 residenti contro il 94,5 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (161,6 x100.000), Firenze (98,9 x100.000) e Prato (72,6 x100.000), il più basso a Grosseto (28,0 x100.000).

3.12.2020: In attesa del nuovo DPCM di oggi, il testo integrale del DL sugli spostamenti nelle feste pubblicato la scorsa notte

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Visto l’articolo 16 della Costituzione, che consente limitazioni della libertà di circolazione per ragioni sanitarie;

Visto il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.”;

Visto il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33 convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Viste le delibere del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 del 29 luglio 2020 e del 7 ottobre 2020 con le quali è stato dichiarato e prorogato lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

Vista la dichiarazione dell’Organizzazione mondiale della sanità dell’11 marzo 2020 con la quale l’epidemia da COVID-19 è stata valutata come «pandemia» in considerazione dei livelli di diffusività e gravità raggiunti a livello globale;

Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi e dei decessi;

Ritenuta la straordinaria necessità e urgenza di emanare nuove disposizioni per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, adottando adeguate e proporzionate misure di contrasto e contenimento alla diffusione del predetto virus,anche in vista delle imminenti festività;

Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella riunione del 2 dicembre 2020;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei ministri e del Ministro della salute, di concerto con il Ministro ….;

EMANA

il seguente decreto-legge:

ART. 1

(Modificazioni urgenti della legislazione emergenziale)

  1. All’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, le parole “di durata non superiore a trenta giorni” sono sostituite dalle seguenti: “di durata non superiore a cinquanta giorni”.
  2. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, e nelle giornate del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 è vietato altresì ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1°gennaio 2021, anche ubicate in altro Comune, ai quali si applicano i predetti divieti.

3. Con riguardo all’intero territorio nazionale, nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri di cui all’articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020 possono altresì prevedere, anche indipendentemente dalla classificazione in livelli di rischio e di scenario, specifiche misure rientranti tra quelle previste  dall’articolo 1, comma 2, dello stesso decreto-legge.

ART. 2

(Entrata in vigore)

  1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

2.12.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 776 nuovi casi (ieri 658), 13.549 tamponi (ieri 9.801), 45 decessi (ieri 32). In Maremma 37 nuovi casi (ieri 19).

In Toscana sono 104.875 i casi di positività al Coronavirus, 776 in più rispetto a ieri (421 identificati in corso di tracciamento e 355 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 776 casi odierni è di 48 anni circa (il 15% ha meno di 20 anni, il 19% tra 20 e 39 anni, il 36% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 5,6% e raggiungono quota 64.632 (61,6% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.591.558, 13.549 in più rispetto a ieri, di cui il 5,7% positivo.

Sono invece 4.461 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17,4% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 3.911 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 37.525, -6,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.785 (45 in meno rispetto a ieri), di cui 271 in terapia intensiva (4 in più).

Oggi si registrano 45 nuovi decessi: 25 uomini e 20 donne con un’età media di 81,6 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 21 a Firenze, 7 a Prato, 2 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 4 a Pisa, 7 a Livorno, 2 a Arezzo.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse. 

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 29.436 i casi complessivi ad oggi a Firenze (234 in più rispetto a ieri),
  • 9.224 a Prato (91 in più),
  • 9.206 a Pistoia (108 in più),
  • 6.585 a Massa (27 in più),
  • 10.548 a Lucca (68 in più),
  • 14.492 a Pisa (96 in più),
  • 7.332 a Livorno (41 in più),
  • 9.569 ad Arezzo (38 in più),
  • 4.241 a Siena (36 in più),
  • 3.687 a Grosseto (37 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.
Sono 433, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 232 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 111 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 9° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.812 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.685 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.579 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.458, Massa Carrara con 3.379, la più bassa Siena con 1.587.

Complessivamente, 35.740 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (2.631 in meno rispetto a ieri, meno 6,9%). Sono 36.020 (963 in meno rispetto a ieri, meno 2,6%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 12.326, Nord Ovest 16.899, Sud Est 6.795).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.785 (45 in meno rispetto a ieri, meno 2,5%), 271 in terapia intensiva (4 in più rispetto a ieri, più 1,5%).

Le persone complessivamente guarite sono 64.632 (3.407 in più rispetto a ieri, più 5,6%): 518 persone clinicamente guarite (174 in meno rispetto a ieri, meno 25,1%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 64.114 (3.581 in più rispetto a ieri, più 5,9%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.718 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 990 a Firenze, 180 a Prato, 206 a Pistoia, 311 a Massa Carrara, 256 a Lucca, 286 a Pisa, 191 a Livorno, 132 ad Arezzo, 79 a Siena, 62 a Grosseto, 25 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 72,9 x100.000 residenti contro il 93,4 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (159,6 x100.000), Firenze (97,9 x100.000) e Pistoia (70,4 x100.000), il più basso a Grosseto (28,0 x100.000).

1.12.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 658 nuovi casi (ieri 893), 9.801 tamponi (ieri 10.383), 32 decessi (ieri 40). In Maremma 19 nuovi casi (ieri 16).

Sono 658 i positivi in più rispetto a ieri (398 identificati in corso di tracciamento e 260 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 104.099 unità. I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 658 casi odierni è di 52 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 17% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 4,2% e raggiungono quota 61.225 (58,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.578.009, 9.801 in più rispetto a ieri, di cui il 6,7% positivo. Sono invece 3.385 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 19,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.387 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 40.201, -4,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.830 (32 in meno rispetto a ieri), di cui 267 in terapia intensiva (11 in meno).

Oggi si registrano 32 nuovi decessi: 18 uomini e 14 donne con un’età media di 81 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 5 a Firenze, 3 a Prato, 2 a Pistoia, 9 a Massa Carrara, 4 a Pisa, 4 a Livorno, 1 a Arezzo, 3 a Siena, 1 a Grosseto.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 29.202 i casi complessivi a oggi a Firenze (149 in più rispetto a ieri), 9.133 a Prato (79 in più), 9.098 a Pistoia (56 in più), 6.558 a Massa (42 in più), 10.480 a Lucca (73 in più), 14.396 a Pisa (133 in più), 7.291 a Livorno (59 in più), 9.531 ad Arezzo (39 in più), 4.205 a Siena (9 in più), 3.650 a Grosseto (19 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. 
Sono 284, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 307 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 67 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.791 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.653 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.544 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.435, Massa Carrara con 3.365, la più bassa Siena con 1.574.

Complessivamente, 38.371 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.793 in meno rispetto a ieri, meno 4,5%). Sono 36.983 (520 in meno rispetto a ieri, meno 1,4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 12.747, Nord Ovest 17.081, Sud Est 7.155).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.830 (32 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%), 267 in terapia intensiva (11 in meno rispetto a ieri, meno 4%).

Le persone complessivamente guarite sono 61.225 (2.451 in più rispetto a ieri, più 4,2%): 692 persone clinicamente guarite (773 in meno rispetto a ieri, meno 52,8%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 60.533 (3.224 in più rispetto a ieri, più 5,6%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.673 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 969 a Firenze, 173 a Prato, 204 a Pistoia, 309 a Massa Carrara, 256 a Lucca, 282 a Pisa, 184 a Livorno, 130 ad Arezzo, 79 a Siena, 62 a Grosseto, 25 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 71,7 x100.000 residenti contro il 92,1 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (158,6 x100.000), Firenze (95,8 x100.000) e Pistoia (69,8 x100.000), il più basso a Grosseto (28,0 x100.000).

30.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 893 nuovi casi (ieri 908), 10.383 tamponi (ieri 14.376), 40 decessi (ieri 38). In Maremma 16 nuovi casi (ieri 44).

In Toscana sono 103.441 i casi di positività al Coronavirus, 893 in più rispetto a ieri (506 identificati in corso di tracciamento e 387 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,2% e raggiungono quota 58.774 (56,8% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.568.208, 10.383 in più rispetto a ieri, di cui l’8,6% positivo.
Sono invece 3.742 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 23,9% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 1.027 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi.
Gli attualmente positivi sono oggi 42.026, -3,5% rispetto a ieri.
I ricoverati sono 1.862 (6 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (stabili).
Si registrano 40 nuovi decessi: 28 uomini e 12 donne con un’età media di 82,7 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 893 casi odierni è di 50 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o più).

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19.

I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 29.053 i casi complessivi ad oggi a Firenze (247 in più rispetto a ieri),
  • 9.054 a Prato (88 in più), 9.042 a Pistoia (113 in più),
  • 6.516 a Massa (58 in più),
  • 10.407 a Lucca (107 in più),
  • 14.263 a Pisa (129 in più),
  • 7.232 a Livorno (41 in più),
  • 9.492 ad Arezzo (68 in più),
  • 4.196 a Siena (26 in più),
  • 3.631 a Grosseto (16 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 448 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 335 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 110 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.773 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.626 x100.000, dato di ieri).

Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.513 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.404, Massa Carrara con 3.344, la più bassa Siena con 1.570.
Complessivamente, 40.164 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.512 in meno rispetto a ieri, meno 3,6%).

Sono 37.503 (661 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 12.852, Nord Ovest 17.312, Sud Est 7.339).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.862 (6 in meno rispetto a ieri, meno 0,3%), 278 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite sono 58.774 (2.371 in più rispetto a ieri, più 4,2%): 1.465 persone clinicamente guarite (473 in meno rispetto a ieri, meno 24,4%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 57.309 (2.844 in più rispetto a ieri, più 5,2%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Oggi si registrano 40 nuovi decessi: 28 uomini e 12 donne con un’età media di 82,7 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 13 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Pistoia, 7 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 6 a Pisa, 2 a Livorno, 1 a Arezzo, 1 a Siena, 7 a Grosseto.

Sono 2.641 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 964 a Firenze, 170 a Prato, 202 a Pistoia, 300 a Massa Carrara, 256 a Lucca, 278 a Pisa, 180 a Livorno, 129 ad Arezzo, 76 a Siena, 61 a Grosseto, 25 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 70,8 x100.000 residenti contro il 91,0 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (153,9 x100.000), Firenze (95,3 x100.000) e Pistoia (69,1 x100.000), il più basso a Grosseto (27,5 x100.000).

29.11.2020: Indice RT delle province Toscane: a Siena e Grosseto non va bene

Dalle ultime analisi dell’indice di trasmissione del virus Covd-19, il fattore RT che sintetizza quante persone mediamente sono contagiate da un individuo positivo, le province toscane mostrano una situazione molto diversa una dall’altra; a seguire la situazione delle province, ripartite per colore, in funzione della classificazione di rischio in uo tra le regioni italiane:

  • ROSSO (oltre 1,5):
    • Siena: RT=1,55
  • ARANCIONE (oltre 1,25):
    • Pisa: RT=1,38
    • Massa Carrara: RT=1,37
    • Grosseto: RT:1,30
  • GIALLO (sotto 1,25)
    • Livorno: RT:1,20
    • Prato: RT=1,19
    • Lucca: RT=1,18
    • Arezzo: RT=1,16
    • Pistoia: RT=1,15
    • Firenze: RT=1,14

 

29.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 908 nuovi casi (ieri 1.196), 14.376 tamponi (ieri 16.371), 38 decessi (ieri 47). In Maremma 40 nuovi casi (ieri 44).

Sono 908 i casi positivi in più rispetto a ieri (546 identificati in corso di tracciamento e 362 da attività di screening), su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 102.548 unità.

I nuovi casi sono lo 0,9% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono del 4,4% e raggiungono quota 56.403 (55% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.557.825, 14.376 in più rispetto a ieri, di cui il 6,3% positivo.

Sono invece 6.096 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,9% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 1.942 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 43.544, -3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.868 (4 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (1 in meno).

Purtroppo, oggi si registrano 38 nuovi decessi: 16 uomini e 22 donne con un’età media di 79,9 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse. 

L’età media dei 908 casi odierni è di 48 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più).

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 28.806 i casi complessivi ad oggi a Firenze (261 in più rispetto a ieri),
  • 8.966 a Prato (63 in più),
  • 8.929 a Pistoia (84 in più),
  • 6.458 a Massa (60 in più),
  • 10.300 a Lucca (128 in più),
  • 14.134 a Pisa (139 in più),
  • 7.191 a Livorno (57 in più),
  • 9.424 ad Arezzo (62 in più),
  • 4.170 a Siena (14 in più),
  • 3.615 a Grosseto (40 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 408 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 384 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 116 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.750 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.592 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.479 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.373, Massa Carrara con 3.314, la più bassa Siena con 1.561.
Complessivamente, 41.676 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.524 in meno rispetto a ieri, meno 3,5%).
Sono 38.164 (2.950 in meno rispetto a ieri, meno 7,2%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 13.252, Nord Ovest 17.320, Sud Est 7.592).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 1.868 (4 in meno rispetto a ieri, meno 0,2%), 278 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 0,4%).
Le persone complessivamente guarite sono 56.403 (2.398 in più rispetto a ieri, più 4,4%): 1.938 persone clinicamente guarite (79 in meno rispetto a ieri, meno 3,9%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 54.465 (2.477 in più rispetto a ieri, più 4,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Purtroppo, oggi si registrano 38 nuovi decessi: 16 uomini e 22 donne con un’età media di 79,9 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 15 a Firenze, 3 a Prato, 8 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 4 a Pisa, 2 a Livorno, 1 a Arezzo, 2 a Siena.

Sono 2.601 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 951 a Firenze, 169 a Prato, 201 a Pistoia, 293 a Massa Carrara, 255 a Lucca, 272 a Pisa, 178 a Livorno, 128 ad Arezzo, 75 a Siena, 54 a Grosseto, 25 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 69,7 x100.000 residenti contro il 90,1 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (150,4 x100.000), Firenze (94,0 x100.000) e Pistoia (68,7 x100.000), il più basso a Grosseto (24,4 x100.000).

.

28.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 1.196 nuovi casi (ieri 1.117), 16.371 tamponi (ieri 15.081), 47 decessi (ieri 66). In Maremma 44 nuovi casi (ieri 39).

Sono 1.196 i positivi in più rispetto a ieri (669 identificati in corso di tracciamento e 527 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 101.640 unità. I nuovi casi sono l’1,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.196 casi odierni è di 49 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 5,1% e raggiungono quota 54.005 (53,1% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.543.449, 16.371 in più rispetto a ieri, di cui il 7,3% positivo.

Sono, invece, 6.312 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 18,9% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 3.539 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 45.072, -3,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.872 (53 in meno rispetto a ieri), di cui 279 in terapia intensiva (1 in più).

Oggi si registrano 47 nuovi decessi: 21 uomini e 26 donne con un’età media di 80,8 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 7 a Firenze, 3 a Prato, 3 a Pistoia, 6 a Massa Carrara, 9 a Lucca, 3 a Pisa, 7 a Livorno, 2 a Arezzo, 5 a Siena, 1 a Grosseto, 1 residente fuori Toscana.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse. 

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 28.545 i casi complessivi ad oggi a Firenze (252 in più rispetto a ieri),
  • 8.903 a Prato (69 in più),
  • 8.845 a Pistoia (117 in più),
  • 6.398 a Massa (108 in più),
  • 10.172 a Lucca (148 in più),
  • 13.995 a Pisa (234 in più),
  • 7.134 a Livorno (66 in più),
  • 9.362 ad Arezzo (83 in più),
  • 4.156 a Siena (75 in più),
  • 3.575 a Grosseto (44 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 438, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 556 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 202 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.725 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.548 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.455 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.340, Massa Carrara con 3.283, la più bassa Siena con 1.555.

Complessivamente, 43.200 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.406 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%). Sono 41.114 (2.387 in meno rispetto a ieri, meno 5,5%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 14.726, Nord Ovest 17.733, Sud Est 8.655).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.872 (53 in meno rispetto a ieri, meno 2,8%), 279 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 0,4%).

Le persone complessivamente guarite sono 54.005 (2.608 in più rispetto a ieri, più 5,1%): 2.017 persone clinicamente guarite (217 in meno rispetto a ieri, meno 9,7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 51.988 (2.825 in più rispetto a ieri, più 5,7%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.563 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 936 a Firenze, 166 a Prato, 193 a Pistoia, 291 a Massa Carrara, 254 a Lucca, 268 a Pisa, 176 a Livorno, 127 ad Arezzo, 73 a Siena, 54 a Grosseto, 25 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 68,7 x100.000 residenti contro il 88,9 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (149,3 x100.000), Firenze (92,5 x100.000) e Pistoia (66,0 x100.000), il più basso a Grosseto (24,4 x100.000).

27.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 1.117 nuovi casi (ieri 1.351), 15.081 tamponi (ieri 16.999), 66 decessi (ieri 72). In Maremma 39 nuovi casi (ieri 48).

Sono 1.117 i positivi in più rispetto a ieri (611 identificati in corso di tracciamento e 506 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 100.444 unità. I nuovi casi sono l’1,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.117 casi odierni è di 49 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 5,4% e raggiungono quota 51.397 (51,2% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.527.078, 15.081 in più rispetto a ieri, di cui il 7,4% positivo.

Sono, invece, 6.247 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17,9% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 3.263 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 46.531, -3,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.925 (68 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (3 in meno).

Oggi si registrano 66 nuovi decessi: 34 uomini e 32 donne con un’età media di 85,1 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 25 a Firenze, 3 a Prato, 4 a Pistoia, 6 a Massa Carrara, 7 a Lucca, 6 a Pisa, 9 a Livorno, 1 a Arezzo, 3 a Siena, 1 a Grosseto, 1 residente fuori Toscana.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 28.293 i casi complessivi ad oggi a Firenze (279 in più rispetto a ieri),
  • 8.834 a Prato (49 in più),
  • 8.728 a Pistoia (109 in più),
  • 6.290 a Massa (104 in più),
  • 10.024 a Lucca (158 in più),
  • 13.761 a Pisa (204 in più),
  • 7.068 a Livorno (75 in più),
  • 9.279 ad Arezzo (78 in più),
  • 4.081 a Siena (22 in più),
  • 3.531 a Grosseto (39 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.
Sono 437, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 541 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 139 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.693 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.501 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.428 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.284, Massa Carrara con 3.228, la più bassa Siena con 1.527.

Complessivamente, 44.606 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.536 in meno rispetto a ieri, meno 3,3%). Sono 43.501 (2.433 in meno rispetto a ieri, meno 5,3%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 15.356, Nord Ovest 19.048, Sud Est 9.097).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.925 (68 in meno rispetto a ieri, meno 3,4%), 278 in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%).

Le persone complessivamente guarite sono 51.397 (2.655 in più rispetto a ieri, più 5,4%): 2.234 persone clinicamente guarite (296 in meno rispetto a ieri, meno 11,7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 49.163 (2.951 in più rispetto a ieri, più 6,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.516 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 929 a Firenze, 163 a Prato, 190 a Pistoia, 285 a Massa Carrara, 245 a Lucca, 265 a Pisa, 169 a Livorno, 125 ad Arezzo, 68 a Siena, 53 a Grosseto, 24 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 67,5 x100.000 residenti contro il 87,6 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (146,2 x100.000), Firenze (91,9 x100.000) e Pistoia (65,0 x100.000), il più basso a Grosseto (23,9 x100.000).

26.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 1.351 nuovi casi (ieri 986), 16.999 tamponi (ieri 14.843), 72 decessi (ieri 67). In Maremma 48 nuovi casi (ieri 59).

Sono 1.351 i positivi in più rispetto a ieri (779 identificati in corso di tracciamento e 572 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 99.327 unità. I nuovi casi sono l’1,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.351 casi odierni è di 48 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 36% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 5,2% e raggiungono quota 48.742 (49,1% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.511.997, 16.999 in più rispetto a ieri, di cui il 7,9% positivo.

Sono, invece, 7.144 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 18,9% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 2.623 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 48.135, -2,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.993 (47 in meno rispetto a ieri), di cui 281 in terapia intensiva (5 in meno).

Oggi si registrano 72 nuovi decessi: 42 uomini e 30 donne con un’età media di 82,7 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 32 a Firenze, 12 a Prato, 5 a Pistoia, 3 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 5 a Pisa, 10 a Livorno, 2 a Siena, 2 a Grosseto.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 28.014 i casi complessivi ad oggi a Firenze (374 in più rispetto a ieri),
  • 8.785 a Prato (100 in più),
  • 8.619 a Pistoia (164 in più),
  • 6.186 a Massa (52 in più),
  • 9.866 a Lucca (156 in più),
  • 13.557 a Pisa (187 in più),
  • 6.993 a Livorno (108 in più),
  • 9.201 ad Arezzo (123 in più),
  • 4.059 a Siena (39 in più),
  • 3.492 a Grosseto (48 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. 
Sono 638, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 503 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 210 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.663 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.453 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.409 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.235, Massa Carrara con 3.174, la più bassa Siena con 1.519.

Complessivamente, 46.142 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.098 in meno rispetto a ieri, meno 2,3%). Sono 45.934 (1.419 in meno rispetto a ieri, meno 3%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 16.065, Nord Ovest 20.448, Sud Est 9.421).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.993 (47 in meno rispetto a ieri, meno 2,3%), 281 in terapia intensiva (5 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%).

Le persone complessivamente guarite sono 48.742 (2.424 in più rispetto a ieri, più 5,2%): 2.530 persone clinicamente guarite (126 in meno rispetto a ieri, meno 4,7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 46.212 (2.550 in più rispetto a ieri, più 5,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.450 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 904 a Firenze, 160 a Prato, 186 a Pistoia, 279 a Massa Carrara, 238 a Lucca, 259 a Pisa, 160 a Livorno, 124 ad Arezzo, 65 a Siena, 52 a Grosseto, 23 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 65,7 x100.000 residenti contro il 86,2 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (143,2 x100.000), Firenze (89,4 x100.000) e Pistoia (63,6 x100.000), il più basso a Grosseto (23,5 x100.000).

25.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 986 nuovi casi (ieri 962), 14.843 tamponi (ieri 11.813), 67 decessi (ieri 47). In Maremma 59 nuovi casi (ieri 22).

Sono 986 i positivi in più rispetto a ieri (625 identificati in corso di tracciamento e 361 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 97.976 unità. I nuovi casi sono l’1% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 986 casi odierni è di 50 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 18% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 5,3% e raggiungono quota 46.318 (47,3% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.494.998, 14.843 in più rispetto a ieri, di cui il 6,6% positivo.

Sono invece 6.682 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,8% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 3.027 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 49.280, -2,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.040 (27 in meno rispetto a ieri), di cui 286 in terapia intensiva (10 in meno).

Oggi si registrano 67 nuovi decessi: 33 uomini e 34 donne con un’età media di 82,6 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 25 a Firenze, 4 a Prato, 3 a Pistoia, 7 a Massa Carrara, 4 a Lucca, 8 a Pisa, 5 a Livorno, 8 a Arezzo, 2 a Grosseto, 1 residente fuori Toscana.
Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nelle settimane scorse.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 27.640 i casi complessivi ad oggi a Firenze (252 in più rispetto a ieri),
  • 8.685 a Prato (107 in più),
  • 8.455 a Pistoia (107 in più),
  • 6.134 a Massa (54 in più),
  • 9.710 a Lucca (133 in più),
  • 13.370 a Pisa (91 in più),
  • 6.885 a Livorno (83 in più),
  • 9.078 ad Arezzo (78 in più),
  • 4.020 a Siena (22 in più),
  • 3.444 a Grosseto (59 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.
Sono 466, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 361 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 159 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.627 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.411 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.370 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.191, Massa Carrara con 3.148, la più bassa Siena con 1.505.

Complessivamente, 47.240 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.399 in meno rispetto a ieri, meno 2,9%). Sono 47.353 (2.257 in meno rispetto a ieri, meno 4,5%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 16.570, Nord Ovest 20.869, Sud Est 9.914).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 2.040 (27 in meno rispetto a ieri, meno 1,3%), 286 in terapia intensiva (10 in meno rispetto a ieri, meno 3,4%).

Le persone complessivamente guarite sono 46.318 (2.345 in più rispetto a ieri, più 5,3%): 2.656 persone clinicamente guarite (51 in più rispetto a ieri, più 2%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 43.662 (2.294 in più rispetto a ieri, più 5,5%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.378 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 872 a Firenze, 148 a Prato, 181 a Pistoia, 276 a Massa Carrara, 237 a Lucca, 254 a Pisa, 150 a Livorno, 124 ad Arezzo, 63 a Siena, 50 a Grosseto, 23 persone sono decedute sul suolo toscano, ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 63,8 x100.000 residenti contro il 85,0 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (141,6 x100.000), Firenze (86,2 x100.000) e Pistoia (61,9 x100.000), il più basso a Grosseto (22,6 x100.000).

24.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 962 nuovi casi (ieri 1.323), 11.813 tamponi (ieri 10.551), 47 decessi (ieri 48). In Maremma 22 nuovi casi (ieri 75).

Sono 962 i positivi in più rispetto a ieri (566 identificati in corso di tracciamento e 396 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 96.990 unità. I nuovi casi sono l’1% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 962 casi odierni è di 49 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 37% tra 40 e 59 anni, il 22% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 6,4% e raggiungono quota 43.973 (45,3% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.480.155, 11.813 in più rispetto a ieri, di cui l’8,1% positivo.

Sono, invece, 5.086 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 18,9% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 3.245 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 50.706, -3,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.067 (61 in meno rispetto a ieri), di cui 296 in terapia intensiva (stabili).

Oggi si registrano 47 nuovi decessi: 26 uomini e 21 donne con un’età media di 83,4 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 16 a Firenze, 4 a Prato, 2 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 6 a Lucca, 6 a Pisa, 4 a Livorno, 2 a Siena, 4 a Grosseto, 1 residente fuori Toscana.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 27.388 i casi complessivi ad oggi a Firenze (320 in più rispetto a ieri),
  • 8.578 a Prato (137 in più),
  • 8.348 a Pistoia (68 in più),
  • 6.080 a Massa (67 in più),
  • 9.577 a Lucca (76 in più),
  • 13.279 a Pisa (115 in più),
  • 6.802 a Livorno (57 in più),
  • 9.000 ad Arezzo (75 in più),
  • 3.998 a Siena (25 in più),
  • 3.385 a Grosseto (22 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. 
Sono 525, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 315 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 122 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.601 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.372 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.328 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.169, Massa Carrara con 3.120, la più bassa Siena con 1.496.

Complessivamente, 48.639 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (1.652 in meno rispetto a ieri, meno 3,3%). Sono 49.610 (stabili rispetto a ieri) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 17.528, Nord Ovest 21.703, Sud Est 10.379).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 2.067 (61 in meno rispetto a ieri, meno 2,9%), 296 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite sono 43.973 (2.628 in più rispetto a ieri, più 6,4%): 2.605 persone clinicamente guarite (8 in meno rispetto a ieri, meno 0,3%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 41.368 (2.636 in più rispetto a ieri, più 6,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 2.311 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 847 a Firenze, 144 a Prato, 178 a Pistoia, 269 a Massa Carrara, 233 a Lucca, 246 a Pisa, 145 a Livorno, 116 ad Arezzo, 63 a Siena, 48 a Grosseto, 22 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 62,0 x100.000 residenti contro il 83,6 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (138,0 x100.000), Firenze (83,7 x100.000) e Pistoia (60,9 x100.000), il più basso a Grosseto (21,7 x100.000).

23.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 1.323 nuovi casi (ieri 1.929), 10.551 tamponi (ieri 17481), 48 decessi (ieri 51). In Maremma 75 nuovi casi (ieri 58).

Sono 1.323 i positivi in più rispetto a ieri (796 identificati in corso di tracciamento e 527 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 96.028 unità. I nuovi casi sono l’1,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.323 casi odierni è di 48 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 36% tra 40 e 59 anni, il 22% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più).

I guariti crescono del 4% e raggiungono quota 41.345 (43,1% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.468.342, 10.551 in più rispetto a ieri, di cui il 12,5% positivo.

Sono invece 4.531 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 29,2% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 1.182 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 52.419, -0,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.128 (45 in più rispetto a ieri), di cui 296 in terapia intensiva (2 in meno).

Oggi si registrano 48 nuovi decessi: 29 uomini e 19 donne con un’età media di 81,5 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 14 a Firenze, 3 a Prato, 5 a Pistoia, 5 a Massa Carrara, 5 a Lucca, 10 a Pisa, 4 a Livorno, 1 a Siena, 1 residente fuori Toscana.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 27.068 i casi complessivi ad oggi a Firenze (365 in più rispetto a ieri),
  • 8.441 a Prato (107 in più),
  • 8.280 a Pistoia (128 in più),
  • 6.013 a Massa (75 in più),
  • 9.501 a Lucca (125 in più),
  • 13.164 a Pisa (190 in più),
  • 6.745 a Livorno (104 in più),
  • 8.925 ad Arezzo (117 in più),
  • 3.973 a Siena (37 in più),
  • 3.363 a Grosseto (75 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 600, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 494 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 229 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.575 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.334 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.275 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.141, Massa Carrara con 3.086, la più bassa Siena con 1.487.

Complessivamente, 50.291 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (350 in meno rispetto a ieri, meno 0,7%). Sono 49.610 (278 in meno rispetto a ieri, meno 0,6%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 17.528, Nord Ovest 21.703, Sud Est 10.379).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 2.128 (45 in più rispetto a ieri, più 2,2%), 296 in terapia intensiva (2 in meno rispetto a ieri, meno 0,7%).

Le persone complessivamente guarite sono 41.345 (1.580 in più rispetto a ieri, più 4%): 2.613 persone clinicamente guarite (173 in più rispetto a ieri, più 7,1%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 38.732 (1.407 in più rispetto a ieri, più 3,8%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Sono 2.264 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 831 a Firenze, 140 a Prato, 176 a Pistoia, 267 a Massa Carrara, 227 a Lucca, 240 a Pisa, 141 a Livorno, 116 ad Arezzo, 61 a Siena, 44 a Grosseto, 21 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 60,7 x100.000 residenti contro il 82,5 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (137,0 x100.000), Firenze (82,2 x100.000) e Pistoia (60,2 x100.000), il più basso a Grosseto (19,9 x100.000).

22.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 1.929 nuovi casi (ieri 1.892), 17.481 tamponi (ieri 18.527), 51 decessi (ieri 44). In Maremma 58 nuovi casi (ieri 100).

In Toscana sono 94.705 i casi di positività al Coronavirus, 1.929 in più rispetto a ieri (1.229 identificati in corso di tracciamento e 700 da attività di screening). I nuovi casi sono il 2,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 6,1% e raggiungono quota 39.765 (42% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.457.791, 17.481 in più rispetto a ieri, di cui l’11% positivo.

Sono invece 7.590 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 25,4% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 2.246 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 52.724, -0,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.083 (11 in meno rispetto a ieri), di cui 298 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano 51 nuovi decessi: 25 uomini e 26 donne con un’età media di 85,5 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 1.929 casi odierni è di 50 anni circa (il 9% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, il 11% ha 80 anni o più).

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.

  • Sono 26.703 i casi complessivi ad oggi a Firenze (611 in più rispetto a ieri),
  • 8.334 a Prato (144 in più),
  • 8.152 a Pistoia (164 in più),
  • 5.938 a Massa- Carrara (119 in più),
  • 9.376 a Lucca (233 in più),
  • 12.974 a Pisa (273 in più),
  • 6.641 a Livorno (115 in più),
  • 8.808 ad Arezzo (152 in più),
  • 3.936 a Siena (60 in più),
  • 3.288 a Grosseto (58 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 919 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 740 nella Nord Ovest (Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 270 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.539 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.287 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.234 casi per 100.000 abitanti, Pisa con 3.096, Massa-Carrara con 3.047, la più bassa Siena con 1.473.
Complessivamente, 50.641 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (405 in meno rispetto a ieri, meno 0,8%).
Sono 49.888 (288 in meno rispetto a ieri, meno 0,6%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 17.881, Nord Ovest 21.310, Sud Est 10.697).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 2.083 (11 in meno rispetto a ieri, meno 0,5%), 298 in terapia intensiva (2 in più rispetto a ieri, più 0,7%).
Le persone complessivamente guarite sono 39.765 (2.294 in più rispetto a ieri, più 6,1%): 2.440 persone clinicamente guarite (156 in più rispetto a ieri, più 6,8%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 37.325 (2.138 in più rispetto a ieri, più 6,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi si registrano 51 nuovi decessi: 25 uomini e 26 donne con un’età media di 85,5 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 17 a Firenze, 5 a Prato, 5 a Pistoia, 8 a Massa-Carrara, 8 a Pisa, 2 a Livorno, 3 a Arezzo, 2 a Siena, 1 residente fuori Toscana.

Sono 2.216 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 817 a Firenze, 137 a Prato, 171 a Pistoia, 262 a Massa-Carrara, 222 a Lucca, 230 a Pisa, 137 a Livorno, 116 ad Arezzo, 60 a Siena, 44 a Grosseto, 20 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 59,4 per 100.000 residenti contro il 81,6 per 100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (134,4 per 100.000), Firenze (80,8 per 100.000) e Pistoia (58,5 per 100.000), il più basso a Grosseto (19,9 per100.000).

21.11.2020: In Toscana nelle ultime 24 ore, 1.892 nuovi casi (ieri 2.207), 18.527 tamponi (ieri 18.442), 44 decessi (ieri 48). In Maremma 100 nuovi casi (ieri 114).

In Toscana sono 92.776 i casi di positività al Coronavirus, 1.892 in più rispetto a ieri (1.200 identificati in corso di tracciamento e 692 da attività di screening). I nuovi casi sono il 2,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 7,4% e raggiungono quota 37.471 (40,4% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.440.310, 18.527 in più rispetto a ieri, di cui il 10,2% positivo.

Sono invece 7.766 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 24,4% è risultato positivo.

A questi si aggiungono i 4.500 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 53.140, -1,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.094 (7 in più rispetto a ieri), di cui 296 in terapia intensiva (1 in più). Si registrano 44 nuovi decessi: 26 uomini e 18 donne con un’età media di 82,2 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 1.892 casi odierni è di 46 anni circa (il 13% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 36% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 7% ha 80 anni o più).

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri:

  • Sono 26.092 i casi complessivi ad oggi a Firenze (428 in più rispetto a ieri),
  • 8.190 a Prato (231 in più),
  • 7.988 a Pistoia (232 in più),
  • 5.819 a Massa (92 in più),
  • 9.143 a Lucca (229 in più),
  • 12.701 a Pisa (202 in più),
  • 6.526 a Livorno (174 in più),
  • 8.656 ad Arezzo (142 in più),
  • 3.876 a Siena (62 in più),
  • 3.230 a Grosseto (100 in più).

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 891 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro (somma delle province di Firenze, Prato, Pistoia), 697 nella Nord Ovest (Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno), 304 nella Sud est (Arezzo, Siena, Grosseto).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.488 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.230 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.178 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.031, Massa Carrara con 2.986, la più bassa Siena con 1.451.
Complessivamente, 51.046 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (736 in meno rispetto a ieri, meno 1,4%).
Sono 50.176 (886 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 17.997, Nord Ovest 21.149, Sud Est 11.030).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 2.094 (7 in più rispetto a ieri, più 0,3%), 296 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 0,3%).
Le persone complessivamente guarite sono 37.471 (2.577 in più rispetto a ieri, più 7,4%): 2.284 persone clinicamente guarite (150 in più rispetto a ieri, più 7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 35.187 (2.427 in più rispetto a ieri, più 7,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Purtroppo, oggi si registrano 44 nuovi decessi: 26 uomini e 18 donne con un’età media di 82,2 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 12 a Firenze, 7 a Prato, 1 a Pistoia, 3 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 8 a Pisa, 5 a Livorno, 3 a Arezzo, 1 a Siena, 2 a Grosseto.

Sono 2.165 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 800 a Firenze, 132 a Prato, 166 a Pistoia, 254 a Massa Carrara, 222 a Lucca, 222 a Pisa, 135 a Livorno, 113 ad Arezzo, 58 a Siena, 44 a Grosseto, 19 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 58,0 x100.000 residenti contro il 80,5 x100.000 della media italiana (10° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (130,3 x100.000), Firenze (79,1 x100.000) e Lucca (57,2 x100.000), il più basso a Grosseto (19,9 x100.000).