Rossella Bartolini eletta Presidente del Consorzio delle strade montane di Scansano

Rossella Bartolini

Nell’assemblea consortile del 19 marzo, il Consorzio delle strade montane del Comune di Scansano ha eletto all’unanimità, come nuovo presidente, Rossella Bartolini, che succede a Pasquale Quitadamo.

L’assemblea ha visto una forte presenza (64% delle quote) nonostante si sia svolta attraverso l’utilizzo di una piattaforma di videoconferenza, per il rispetto delle norme anticontagio.

Il ruolo di presidente del Consorzio è di tipo volontario e non retribuito.

Rossella Bartolini, già vicepresidente del Consorzio, nell’assumere la nuova carica, ha dichiarato: “Sono lieta di poter dare il mio contributo per la tutela del territorio come cittadinanza attiva, esercitando poteri e responsabilità nell’ambito delle politiche pubbliche per rendere effettivi i diritti e tutelare i beni comuni“.

Il Consorzio delle strade montane del Comune di Scansano si occupa della manutenzione di 22 strade vicinali,  per un totale di circa 85 chilometri, situate nelle zone collinari del Comune.

Le strade del Consorzio costituiscono una vera e propria infrastruttura rurale al servizio degli oltre 350 utenti (privati e aziende), ma sono anche una ricchezza del territorio a disposizione di amanti della natura e turisti, e che permettono di attraversare alcune delle più belle e intatte zone della Maremma scansanese dove tra boschi, poderi, panorami mozzafiato, agriturismi, casali d’epoca si collocano anche punti di importanza storica eccezionale: basti pensare al castello di Montepò, sulla strada vicinale omonima, tra i più belli e meglio conservati castelli medioevali, e al cippo che ricorda il sacrificio del Tenente Gino e del soldato Giovanni, 2 partigiani uccisi in un agguato dai nazifascisti il 7 maggio 1944; il cippo fu eretto subito dopo la fine della guerra dalla popolazione locale ed è situato su una delle strade vicinali del Consorzio, la strada della Dogana vecchia di Murci.

La manutenzione delle strade è fatta con la cura e il lavoro di molti utenti e dei rappresentanti che ogni strada elegge con un compito, anch’esso volontario e non retribuito, di coordinamento; per quanto riguarda le risorse economiche, il Consorzio conta sui contributi che pagano annualmente gli utenti (i “ruoli”) e su un contributo del Comune.

In tempi di ‘quote rosa mancate’ il Consorzio delle strade montane di Scansano rappresenta una realtà esemplare nel territorio avendo alla sua guida due giovani e capaci signore, quali la neopresidente Rossella Bartolini e la segretaria amministrativa Roberta De Marco”, ha evidenziato Pasquale Quitadamo, ex presidente del Consorzio e consigliere comunale di Scansano.