19.8.2020: in Toscana da domani 20 agosto prenotabile il test sierologico per il personale scolastico

Al via da domani, 20 agosto, in Toscana, le attività per lo screening sierologico preventivo del personale docente e non docente, in previsione dell’apertura del prossimo anno scolastico. Come da indirizzi operativi forniti dal Ministero della Salute, tramite apposita circolare del 7 agosto scorso, lo screening è rivolto al personale docente e non docente, che opera nei nidi, nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie pubbliche, statali e non statali, paritarie e private e negli Istituti di istruzione e formazione professionali.

Ecco di seguito le modalità e le tempistiche attraverso le quali in Toscana sarà messo in atto lo screening preventivo (gratuito e su base volontaria), che potrà essere prenotato a partire da domani 20 agosto e fino al 5 settembre prossimo e comunque prima dell’avvio dell’attività scolastica.

Per effettuare lo screening il personale scolastico dovrà rivolgersi in via prioritaria direttamente al proprio medico di medicina generale o, qualora ciò non fosse possibile, presso specifici ambulatori delle aziende sanitarie. In ogni caso il personale scolastico dovrà presentarsi per effettuare il test sierologico sempre con la propria tessera sanitaria. Nel caso in cui ci si rivolga al proprio medico di famiglia, sarà quest’ultimo, dotato di un’apposita app (#ascuolainsalute) sviluppata da Regione Toscana, che registrerà in tempo reale l’effettuazione e l’esito del test sierologico.

Diversamente, nel caso in cui il personale scolastico decida di rivolgersi alle strutture ambulatoriali delle Asl, potrà prenotare autonomamente il test sierologico attraverso il sito, appositamente sviluppato, https://rientroascuola.sanita.toscana.it, scegliendo il giorno e l’ora per effettuare il test, che sarà possibile a partire dal giorno 24 agosto. Al termine della procedura online riceverà via sms la conferma della prenotazione e potrà stampare il promemoria. Concluso questo percorso, basterà recarsi al punto prelievi selezionato, 10 minuti prima dell’ora prescelta.

Chi si rivolgerà al medico di famiglia, avrà il risultato dell’analisi sierologica entro circa 10 minuti e riceverà il referto con l’esito del test direttamente dal proprio medico, mentre chi prenoterà il test tramite il sito https://rientroascuola.sanita.toscana.it potrà consultare l’esito del test direttamente nel proprio FSE – Fascicolo Sanitario Elettronico, raggiungibile all’indirizzo http://fascicolosanitario.regione.toscana.it. Si può accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico con la propria tessera sanitaria, con le credenziali SPID o con la Carta di Identità Elettronica (CIE).

Qualora l’esito del test sierologico risultasse “positivo”, la persona interessata dovrà contattare immediatamente il numero verde regionale 800 55 60 60 per fissare l’esecuzione del test molecolare (tampone naso-faringeo) e accertare così l’eventuale sussistenza dell’infezione al virus SARS-CoV-2.

Si ricorda che in attesa dell’esito del tampone nasofaringeo la persona interessata è tenuta a rimanere in isolamento domiciliare.

18.8.2020: 31 nuovi casi in Toscana. Clicca per saperne di più.

In Toscana sono 10.885 i casi di positività al Coronavirus, 31 in più rispetto a ieri (15 identificati in corso di tracciamento e 16 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. Stabili i guariti a quota 9.028 (82,9% dei casi totali). L’età media dei 31 casi odierni è di 42 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 32% è risultato asintomatico, il 47% pauci-sintomatico e il 16% con sintomatologia lieve. Sono 5 i casi rientrati dall’estero, di cui 3 per motivi di vacanza (più 3 contatti). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 474.476, 3.425 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 718, +4,5% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.392 i casi complessivi ad oggi a Firenze (9 in più rispetto a ieri), 584 a Prato (3 in più), 775 a Pistoia, 1.097 a Massa (8 in più), 1.455 a Lucca (4 in più), 980 a Pisa, 508 a Livorno, 739 ad Arezzo (4 in più), 457 a Siena (3 in più), 427 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 12, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 12 nella Nord Ovest, 7 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 292 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 421 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 563 casi x100.000 abitanti, Lucca con 375, Firenze con 335, la più bassa Livorno con 152.

Complessivamente, 698 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (26 in più rispetto a ieri, più 3,9%). Sono 1.775 (41 in più rispetto a ieri, più 2,4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 979, Nord Ovest 509, Sud Est 287).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 20 (5 in più rispetto a ieri, più 33,3%), 4 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 9.028 (stabili rispetto a ieri): 117 persone clinicamente guarite (7 in meno rispetto a ieri, meno 5,6%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.911 (7 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi non si registrano nuovi decessi. Restano quindi 1.139 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 174 a Massa Carrara, 145 a Lucca, 91 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,5 x100.000 residenti contro il 58,6 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (89,3 x100.000), Firenze (41,2 x100.000) e Lucca (37,4 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia regionale di Sanità all’indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.

17.8.2020: 21 nuovi casi in Toscana, 3 nella provincia di Grosseto. Clicca per saperne di più.

In Toscana sono 10.854 i casi di positività al Coronavirus, 21 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 16 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. Stabili i guariti a quota 9.028 (83,2% dei casi totali). L’età media dei 21 casi odierni è di 40 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 43% è risultato asintomatico, il 29% pauci-sintomatico , il 24% con sintomi lievi. Un caso dei 21 presenta sintomatologia severa. Sono 11 i casi rientrati dall’estero, di cui 9 per motivi di vacanza. Gli attualmente positivi sono oggi 687, +3% rispetto a ieri. Oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 77 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.383 i casi complessivi ad oggi a Firenze (2 in più rispetto a ieri), 581 a Prato, 775 a Pistoia, 1.089 a Massa (4 in più), 1.451 a Lucca (7 in più), 980 a Pisa (1 in più), 508 a Livorno (2 in più), 735 ad Arezzo, 454 a Siena (2 in più), 427 a Grosseto (3 in più). Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 2 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 14 nella Nord Ovest, 5 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 291 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 421 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 559 casi x100.000 abitanti, Lucca con 374, Firenze con 335, la più bassa Livorno con 152.

Complessivamente, 672 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (19 in più rispetto a ieri, più 2,9%). Sono 1.734 (65 in meno rispetto a ieri, meno 3,6%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 1.061, Nord Ovest 426, Sud Est 247).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 15 (1 in più rispetto a ieri, più 7,1%), 4 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 9.028 (stabili rispetto a ieri): 124 persone clinicamente guarite (6 in meno rispetto a ieri, meno 4,6%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.904 (6 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 77 anni. Relativamente alla provincia di notifica, la persona deceduta è a Pisa. Sono 1.139 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 174 a Massa Carrara, 145 a Lucca, 91 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma eranSi ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia regionale di Sanità all’indirizzo: http://www.ars.toscana.it/covid19o residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,5 x100.000 residenti contro il 58,6 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (89,3 x100.000), Firenze (41,2 x100.000) e Lucca (37,4 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia regionale di Sanità all’indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.

17.8.2020: arrivi in Toscana da Croazia, Grecia, Malta e Spagna: saranno le Asl a contattare i viaggiatori, che avranno compilato il modulo online obbligatorio sul sito di Regione Toscana

Da oggi, 17 agosto, i viaggiatori che arrivano in Toscana da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, tenuti obbligatoriamente a registrarsi sul sito di Regione Toscana, saranno contattati direttamente dalle Asl territorialmente competenti per effettuare il test molecolare o antigenico a mezzo di tampone. Ciò avverrà nelle 24 ore successive  al loro arrivo, una volta compilato l’apposito modulo online.

E’ quanto è stato messo in pista in queste ultime ore per fronteggiare il numero crescente di chiamate al numero verde regionale gratuito 800 556060, attivato il 14 agosto scorso e che rimane comunque attivo per ogni informazione necessaria.

Da venerdì 14 a ieri sera, domenica 16 agosto, si sono registrate ben 4500 persone per effettuare il test molecolare: 903 provenienti dalla Croazia, 1803 dalla Grecia, 268 da Malta e 1620 dalla Spagna.

La pagina web dedicata di Regione Toscana contiene, inoltre, informazioni utili sugli ingressi in Italia dall’estero, sulla normativa di riferimento e sulle misure anti Covid, cui attenersi a seconda dello Stato di provenienza o di destinazione.

14.8.2020: 26 nuovi casi in Toscana, età media 27 anni. Clicca per sapere dove.

In Toscana sono 10.761 i casi di positività al Coronavirus, 26 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 21 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. Non si registrano nuovi decessi.
I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.020 (83,8% dei casi totali).
I test eseguiti hanno raggiunto quota 463.708, 3.014 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 604, +2,4% rispetto a ieri.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione:

l‘età media dei 26 casi odierni è di 27 anni circa;
sono 14 i casi di rientro dall’estero, di cui 10 provenienti da periodi di vacanza (più 1 contatto).
2 casi sono collegati al cluster della discoteca Seven Apples ed 1 al cluster del Mugello evidenziato giorni fa.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno 2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri.
Sono 3.360 i casi complessivi ad oggi a Firenze (7 in più rispetto a ieri), 576 a Prato (4 in più), 771 a Pistoia (7 in più), 1.078 a Massa, 1.430 a Lucca (1 in più), 972 a Pisa, 496 a Livorno (1 in più), 734 ad Arezzo (1 in più), 451 a Siena (5 in più), 422 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 18 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 2 nella Nord Ovest, 6 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 289 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 418 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 553 casi x100.000 abitanti, Lucca con 369, Firenze con 332, la più bassa Livorno con 148.
Complessivamente, 589 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (15 in più rispetto a ieri, più 2,6%).
Sono 1.782 (64 in più rispetto a ieri, più 3,7%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 1.054, Nord Ovest 479, Sud Est 249).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 15 (1 in meno rispetto a ieri, meno 6,3%), 3 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).
Le persone complessivamente guarite sono 9.020 (12 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 126 persone clinicamente guarite (9 in più rispetto a ieri, più 7,7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.894 (3 in più rispetto a ieri, più 0,03%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

14.8.2020: Come ci si deve comportare in caso di rientro da Croazia, Grecia, Malta e Spagna?

Come ci si deve comportare in caso di rientro da Croazia, Grecia, Malta e Spagna? E in caso di ritorno da altri Paesi europei? Il presidente della Regione interviene oggi con una lettera-vademecum predisposta con il supporto degli uffici competenti. Nella missiva vengono fornite tutte le informazioni esplicative delle due ordinanze approvate ieri sulla questione da Ministero della salute e Presidente della Regione. Ecco dunque il testo della lettera rivolta ai cittadini con tutte le istruzioni su come comportarsi. La lettera sarà distribuita in tutti gli aeroporti, le stazioni dei pullman e dei treni.

LETTERA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA

Nella giornata del 12 agosto sono state emesse due ordinanze circa il rientro delle persone da  Paesi dell’area Schenghen ed europei a libera circolazione.

1. ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE

2. ORDINANZA DEL  PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA

***

ORDINANZA MINISTRO DELLA SALUTE

Con l’ordinanza di ieri il Ministro della salute ordina che

1  Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, alle persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna, ferme restando le disposizioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 agosto 2020, si applicano le seguenti misure di prevenzione, alternative tra loro:

a) obbligo di presentazione al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli dell’attestazione di essersi sottoposte, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;

b) obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento; in attesa di sottoporsi al test presso l’azienda sanitaria locale di riferimento le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.

2- Le persone di cui al punto 1, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.

Come ci si deve comportare?
Sia nel caso a che nel caso b si deve dare comunicazione del rientro in Italia.
La comunicazione avviene registrandosi nel sito della Regione:
https://www.prevenzionecollettiva.toscana.it/welcome/pages/segnalazione_estero.html

La registrazione può avvenire prima della partenza (preferibilmente) o appena arrivati in Italia.
A seguito della registrazione verrà inviato all’indirizzo mail che avrete indicato le norme di comportamento da seguire.
La registrazione sarà possibile dalle ore 20 del giorno 14 agosto 2020 

Come fare il test molecolare (tampone)?
Nel documento che riceverete è indicato il numero verde unico regionale a cui telefonare per effettuare il test. La registrazione sul sito deve obbligatoriamente avvenire prima della prenotazione del test.
Nel caso si fosse effettuato il tampone prima della partenza è necessaria solo la registrazione.

Il numero verde regionale è: 800 556060

 

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA

Con questa ordinanza a tutte le persone che rientrano in Italia, dopo un periodo di lavoro o di vacanze, da Paesi a libera circolazione come da DPCM del 7 agosto 2020, viene offerto gratuitamente, senza prescrizione medica, il test molecolare (tampone).

A chi viene offerto?
A tutte le persone che rientrano da Paesi europei e di area Schengen al momento con libera circolazione, con l’eccezione dei viaggiatori che rientrano dai Paesi di cui alla precedente ordinanza del Ministero della salute (Croazia, Grecia, Malta o Spagna): per questi ultimi l’esecuzione del tampone è obbligatoria dopo la registrazione del loro arrivo in Italia.

Come effettuare il test molecolare (tampone)?
Il tampone può essere richiesto per via breve telefonando direttamente al numero verde unico regionale 800 556060 e sarà eseguito presso le strutture preposte della propria ASL territoriale.

13.8.2020: Ancora 28 nuovi casi in Toscana, età media 35 anni. Clicca per sapere dove.

In Toscana sono 10.735 i casi di positività al Coronavirus, 28 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 23 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,01% e raggiungono quota 9.008 (83,9% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 460.694, 3.128 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 590, +4,8% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 28 casi odierni è di 35 anni circa. Sono 14 i casi relativi a rientri dall’estero, 10 di questi per motivi di vacanza (7 casi di rientro più 3 contatti).

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.353 i casi complessivi ad oggi a Firenze (10 in più rispetto a ieri), 572 a Prato, 764 a Pistoia (2 in più), 1.078 a Massa (2 in più), 1.429 a Lucca (6 in più), 972 a Pisa (1 in più), 495 a Livorno (1 in più), 733 ad Arezzo (4 in più), 446 a Siena (1 in più), 422 a Grosseto (1 in più). Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 12 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 10 nella Nord Ovest, 6 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 288 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 417 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 553 casi x100.000 abitanti, Lucca con 368, Firenze con 332, la più bassa Livorno con 148.
Complessivamente, 574 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (29 in più rispetto a ieri, più 5,3%).
Sono 1.718 (6 in più rispetto a ieri, più 0,4%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 1.030, Nord Ovest 447, Sud Est 241).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 16 (2 in meno rispetto a ieri, meno 11,1%), 3 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).
Le persone complessivamente guarite sono 9.008 (1 in più rispetto a ieri, più 0,01%): 117 persone clinicamente guarite (3 in meno rispetto a ieri, meno 2,5%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.891 (4 in più rispetto a ieri, più 0,05%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi non si registrano nuovi decessi.

Restano quindi 1.137 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 174 a Massa Carrara, 144 a Lucca, 90 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,5 x100.000 residenti contro il 58,4 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (89,3 x100.000), Firenze (41,2 x100.000) e Lucca (37,1 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: http://www.ars.toscana.it/covid19

12.8.2020: Nuova ordinanza Toscana con provvedimenti più restrittivi per le discoteche e tamponi gratuiti, anche senza richiesta medica, per chi torna dall’estero

Firmata dal presidente della Regione Toscana una nuova ordinanza che dispone per le discoteche misure di controllo per la diffusione del Covid più restrittive, in attesa di eventuali provvedimenti nazionali. Con la stessa ordinanza viene inoltre disposto il test molecolare (tampone) gratuito per tutti coloro che rientra dall’estero, senza necessità di richiesta medica.

“Considerata l’attuale situazione epidemiologica – recita il testo dell’ordinanza – ed i focolai nei quali il caso indice è un soggetto giovane rientrato dall’estero che non ha osservato le norme di distanziamento sociale e di condotta atte ad evitare il contagio” la Regione Toscana ha deciso di aumentare i controlli e la prevenzione offerndo tamponi gratuiti a tutti coloro che arrivano sul territorio toscano provenendo da Paesi dell’Unione Europea e dallo spazio Schengen, inoltre ha reso più rigorose le linee guida nazionali per le discoteche. Tra i principali provvedimenti compresi nella nuova ordinanza c’è l’obbligo per i gestori di tenere per 14 giorni l’elenco con nomi ed indirizzi dei frequentatori del locale e di misurare la temperatura all’entrata. Viene ribadito l’obbligo di mascherina sempre al chiuso e nel caso non sia possibile garantire un metro di distanza all’aperto.

Misure per le discoteche
“Visto il ripetersi di episodi di cattiva gestione delle discoteche ed in particolare il mancato rispetto del numero massimo di frequentatori atto ad evitare assembramenti” e “considerata la necessità di contact tracing nel caso di soggetti contagiati che abbiano frequentato una discoteca”, la Regione Toscana dispone che i gestori di discoteche o locali di intrattenimento serale o notturno debbano:

– predisporre una adeguata informazione (cartellonistica, audio, video, etc) sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità, e monitorare e promuovere il rispetto delle misure di prevenzione;
– organizzare gli spazi per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone (garantire almeno 1 metro tra gli utenti e di almeno 2 metri tra gli utenti che accedono alla pista da ballo). Il numero di capienza massima calcolato deve essre documentato e comunicato alle autorità e non può essere in alcun modo superato;
– organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita;
– monitorare gli accessi e prevedere addetti alla sorveglianza del rispetto del distanziamento. E’ obbligatorio il conteggio degli ingressi;
– quando possibile garantire un sistema di prenotazione, pagamento tickets e compilazione di modulistica, preferibilmente on line, al fine di evitare prevedibili assembramenti;
– registrare ogni accesso e, nel rispetto delle normative sulla privacy, mantenere un registro delle presenze per almeno 14 giorni;
– rilevare la temperatura corporea di chi accede al locale, impedendo l’accesso nel caso questa superi i 37,5°C;
– favorire i pagamenti elettronici e dotare la cassa di barriere fisiche (es. schermi) nel caso in cui ancora non lo sia;
– fare in modo che nei guardaroba indumenti e oggetti personali vengano riposti in appositi sacchetti porta abiti;
– rendere disponibili prodotti per l’igiene delle mani in più punti, prevedendo l’obbligo dell’utilizzo in ingresso ed in uscita di ogni area dedicata al ballo, alla ristorazione, ai servizi igienici, ecc.
– consentire il ballo esclusivamente in spazi esterni (es. giardini, terrazze, etc.);
– disporre i tavoli e le sedute in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti (ad eccezione di coloro che non sono soggetti al distanziamento interpersonale secondo le regole vigente). Questa distanza può essere ridotta solo ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli;
– ogni oggetto fornito agli utenti (es. apribottiglie, secchielli per il ghiaccio, etc.), dovrà essere disinfettato prima della consegna;
– nel caso di attività complementari che prevedono la condivisione di oggetti (es. giochi da tavolo, biliardo) ridurre il numero di persone che manipolano gli stessi oggetti e obbligare all’uso della mascherina ed alla disinfezione delle mani prima di ogni nuovo gioco. Piani di lavoro, tavoli da gioco e ogni oggetto fornito in uso agli utenti dovranno essere disinfettati prima e dopo ciascun turno di utilizzo.
È vietato l’utilizzo di strumenti da gioco per i quali non sia possibile una disinfezione ad ogni turno (es. carte da gioco) oppure il mantenimento della distanza personale di almeno 1 metro (es. calciobalilla);
– garantire la regolare e frequente pulizia e disinfezione delle superfici, con particolare riguardo per le superfici maggiormente toccate dagli utenti ed ai servizi igienici;
– favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni. Per gli impianti di condizionamento è obbligatorio – se tecnicamente possibile – escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria. Nei servizi igienici dovrà essere mantenuto in funzione continuata l’estrattore d’aria.

Inoltre gli utenti dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina negli ambienti al chiuso ed anche all’esterno in tutte le occasioni in cui non è possibile rispettare la distanza interpersonale di 1 metro.
Il personale di servizio deve utilizzare correttamente la mascherina ed igienizzare frequentemente le mani.

Nel rispetto delle indicazioni generali per la ristorazione, anche nel caso delle discoteche non è consentita la consumazione di bevande al banco.
La somministrazione delle bevande può avvenire esclusivamente qualora sia possibile assicurare il mantenimento rigoroso della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti, che dovranno accedere al banco in modalità ordinata e, se necessarioo, contingentata.

Tamponi gratuiti per chi torna dall’estero
La nuova ordinanza dispone il test molecolare gratuito per tutti coloro che tornano da viaggi di studio o di lavoro o da vacanze all’estero. Per effettuare questi test non sarà necessaria la prescrizione medica, ma basterà fare richiesta ai Dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie territorialmente competenti.
Se il risultato del test sarà negativo, non sarà disposta alcuna forma di isolamento.
Restano valide le disposizioni ministeriali e le norme in materia di contenimento di contagio per chi torna da Paesi extra Unione Europea, dunque resta l’obbligo di quarantena per 14 giorni per coloro che arrivano da Paesi individuati con decreto del Governo DPCM del 7 agosto 2020.

12.8.2020: Ancora 33 nuovi casi in Toscana, età media 34 anni. Leggi per sapere dove.

In Toscana sono 10.707 i casi di positività al Coronavirus, 33 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 28 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.007 (84,1% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 457.566, 3.173 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 563, +5,2% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 33 casi odierni è di 34 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 52% è risultato asintomatico, il 36% pauci-sintomatico e il 12% con sintomatologia lieve.

Delle 33 positività odierne 22 sono relative a casi di rientro dall’estero, 12 di questi per motivi di vacanza (più un contatto).

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.343 i casi complessivi ad oggi a Firenze (9 in più rispetto a ieri), 572 a Prato, 762 a Pistoia (1 in più), 1.076 a Massa, 1.423 a Lucca (4 in più), 971 a Pisa (1 in più), 494 a Livorno, 729 ad Arezzo (13 in più), 445 a Siena (4 in più), 421 a Grosseto (1 in più). Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 10 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 5 nella Nord Ovest, 18 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 287 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 416 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 552 casi x100.000 abitanti, Lucca con 367, Firenze con 331, la più bassa Livorno con 148.
Complessivamente, 545 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (29 in più rispetto a ieri, più 5,6%).
Sono 1.712 (94 in più rispetto a ieri, più 5,8%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 1.032, Nord Ovest 437, Sud Est 243).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 18 (1 in meno rispetto a ieri, meno 5,3%), 3 in terapia intensiva (2 in più rispetto a ieri, più 200%).
Le persone complessivamente guarite sono 9.007 (5 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 120 persone clinicamente guarite (2 in meno rispetto a ieri, meno 1,6%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.887 (7 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi non si registrano nuovi decessi.

Restano quindi 1.137 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 174 a Massa Carrara, 144 a Lucca, 90 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,5 x100.000 residenti contro il 58,3 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (89,3 x100.000), Firenze (41,2 x100.000) e Lucca (37,1 x100.000), il più basso a Grosseto (11,3 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

4.8.2020: 2 nuovi casi ed un decesso in Provincia di Grosseto – Toscana, 11 nuovi casi, 1 decesso, 3 guarigioni. Clicca per vedere dove.

In Toscana sono 10.519 i casi di positività al Coronavirus, 11 in più rispetto a ieri (8 identificati in corso di tracciamento e 3 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,03% e raggiungono quota 8.977 (85,3% dei casi totali).
I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 434.741, 2.673 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 405, +1,8% rispetto a ieri.

11 nuovi casi:

    • 2 Firenze
    • 4 Prato
    • 1 Lucca
    • 2 Livorno
    • 2 Grosseto

1 nuovo decesso:

  • 1 uomo di 89 anni, in provincia di Grosseto.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione (si ricorda che a partire dal 24 giugno il ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati: i casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.300 i casi complessivi ad oggi a Firenze (2 in più rispetto a ieri), 563 a Prato (4 in più), 756 a Pistoia, 1.057 a Massa, 1.392 a Lucca (1 in più), 957 a Pisa, 487 a Livorno (2 in più), 695 ad Arezzo, 431 a Siena, 410 a Grosseto (2 in più). Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 6 quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 3 nella Nord Ovest, 2 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 282 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 411 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 542 casi per 100.000 abitanti, Lucca con 359, Firenze con 326, la più bassa Livorno con 145.

Complessivamente, 387 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (6 in più rispetto a ieri, più 1,6%).
Sono 1.340 (42 in più rispetto a ieri, più 3,2%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 958, Nord Ovest 301, Sud Est 81).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 18 (1 in più rispetto a ieri, più 5,9%), nessuno in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite sono 8.977 (3 in più rispetto a ieri, più 0,03%): 136 persone clinicamente guarite (5 in meno rispetto a ieri, meno 3,5%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.841 (8 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Sono 1.137 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 174 a Massa Carrara, 144 a Lucca, 90 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 25 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.
Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,5 per 100.000 residenti contro il 58,3 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (89,3), Firenze (41,2) e Lucca (37,1), il più basso a Grosseto (11,3 per 100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

 

 

 

 

17.7.2020: Toscana, 6 nuovi casi, 2 decessi, 1 guarigioni. Clicca per vedere dove.

In Toscana sono 10.356 i casi di positività al Coronavirus, 6 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,06% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,01% e raggiungono quota 8.909 (l’86% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 384.826, 2.666 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 318, +1% rispetto a ieri. Purtroppo, oggi si registrano 2 decessi: un uomo e una donna, con un’età media di 88,5 anni.

6 nuovi casi:

    • 1 Firenze
    • 1 Prato
    • 1 Lucca
    • 2 Livorno
    • 1 Arezzo

2 nuovi decessi:

  • 1 Massa Carrara
  • 1 Arezzo

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si ricorda che a partire dal 24 giugno il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.226 i casi complessivi ad oggi a Firenze (1 in più rispetto a ieri), 548 a Prato (1 in più), 749 a Pistoia, 1.055 a Massa, 1.367 a Lucca (1 in più), 942 a Pisa, 481 a Livorno (2 in più), 684 ad Arezzo (1 in più), 429 a Siena, 404 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.
Due in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 3 nella Nord Ovest, 1 nella Sud est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 278 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 404 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 541 casi per 100.000 abitanti, Lucca con 352, Firenze con 319, la più bassa Livorno con 144.

Complessivamente, 305 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (4 in più rispetto a ieri, più 1,33%).
Sono 733 (più 37 rispetto a ieri, più 5,3%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 456, Nord Ovest 216, Sud Est 61).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 13, 1 in meno rispetto a ieri, meno 7,1%), di cui 1 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 50%).

Le persone complessivamente guarite sono 8.909 (1 in più rispetto a ieri, più 0,01%): 147 persone “clinicamente guarite” (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.762 (più 1 rispetto a ieri, più 0,01%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi si registrano 2 decessi: un uomo e una donna, con un’età media di 88,5 anni. Relativamente alla provincia di notifica, le persone decedute sono: 1 a Massa Carrara, 1 a Arezzo.
Sono 1.129 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 414 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 173 a Massa Carrara, 143 a Lucca, 90 a Pisa, 61 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.
Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,3 per 100.000 residenti contro il 58,0 per 100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (88,8 per 100.000), Firenze (40,9 per 100.000) e Lucca (36,9 per 100.000), il più basso a Grosseto (10,8 per 100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

 

 

 

 

 

 

 

17.7.2020: Regione Toscana, ordinanza per tracciamento, test e cure presso aeroporti per cittadini extra UE

Da sabato 18 luglio le Aziende sanitarie territorialmente competenti dovranno allestire, presso gli aeroporti di Pisa e di Firenze, stazioni di accoglienza per cittadini provenienti con voli da aree extra Schengen.

Lo stabilisce l’ordinanza che ha firmato oggi il presidente Enrico Rossi e che resterà valida fino alla fine dello stato di emergenza sanitaria.

Nelle stazioni di accoglienza saranno registrati tutti coloro che entrano in Italia dalle aree extra Schengen che dovranno effettuare il periodo di 14 giorni di isolamento fiduciario con sorveglianza attiva in base al DPCM 11 giugno 2020, articolo 4 comma 3 prorogato dal DPCM 14 luglio.

Presso i punti di accoglienza sarà offerta anche la possibilità di fare i test sierologici e i test molecolari.

Sarà anche garantita la possibilità di isolamento presso alberghi sanitari per chi risulti positivo nonché per chi ha eventuali contatti stretti con i positivi.

 

 

 

 

 

 

 

 

16.7.2020: Toscana, 12 nuovi casi, 0 decessi, 10 guarigioni. Clicca per vedere dove.

In Toscana sono 10.350 i casi di positività al Coronavirus, 12 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 8.908 (l’86,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 382.160, 2.964 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 315, +0,6% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi.

12 nuovi casi:

    • 2 Firenze
    • 6 Pisa
    • 1 Prato
    • 1 Lucca
    • 1 Massa Carrara
    • 1 Arezzo

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Dieci dei nuovi dodici casi odierni sono riconducibili a persone rientrate dall’estero.

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.225 i casi complessivi ad oggi a Firenze (2 in più rispetto a ieri), 547 a Prato (1 in più), 749 a Pistoia, 1.055 a Massa-Carrara (1 in più), 1.366 a Lucca (1 in più), 942 a Pisa (6 in più), 479 a Livorno, 683 ad Arezzo (1 in più), 429 a Siena, 404 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Tre in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 8 nella Nord Ovest, 1 nella Sud Est.
La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 278 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 403 per100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa-Carrara con 541 casi per 100.000 abitanti, Lucca con 352, Firenze con 319, la più bassa Livorno con 143.

Complessivamente, 301 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (stabili rispetto a ieri).
Sono 696 (meno 21 rispetto a ieri, meno 2,9%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 445, Nord Ovest 192, Sud Est 59).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 14, (2 in più rispetto a ieri, più 16,7%), di cui 2 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 33,3%).

Le persone complessivamente guarite sono 8.908 (10 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 147 persone “clinicamente guarite” (meno 16 rispetto a ieri, meno 9,8%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.761 (più 26 rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.
Oggi non si registrano nuovi decessi.

Restano quindi 1.127 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 414 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 172 a Massa-Carrara, 143 a Lucca, 90 a Pisa, 61 a Livorno, 49 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,2  per 100.000 residenti contro il 58,0  per 100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (88,3 per 100.000), Firenze (40,9 per 100.000) e Lucca (36,9 per 100.000), il più basso a Grosseto (10,8 per100.000).
Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

 

 

 

 

 

 

 

15.7.2020: Toscana, 8 nuovi casi, 2 decessi, 4 guarigioni. Clicca per vedere dove.

In Toscana sono 10.338 i casi di positività al Coronavirus, 8 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,08% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,04% e raggiungono quota 8.898 (l’86,1% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 379.196, 3.451 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 313, +0,6% rispetto a ieri. Oggi si registrano 2 decessi: 2 uomini, con un’età media di 74 anni.

8 nuovi casi:

    • 1 Firenze
    • 3 Pisa
    • 2 Prato
    • 1 Lucca
    • 1 Massa Carrara

2 nuovi decessi:

  • 1 Firenze
  • 1 Lucca

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Cinque dei nuovi otto casi odierni sono riconducibili a persone rientrate dall’estero.

Si ricorda che a partire dal 24/06/2020, il Ministero della Salute ha modificato il sistema di rilevazione dei dati sulla diffusione del Covid-19. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica bensì in base alla provincia di residenza o domicilio.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.223 i casi complessivi ad oggi a Firenze (1 in più rispetto a ieri), 546 a Prato (2 in più), 749 a Pistoia, 1.054 a Massa-Carrara (2 in più), 1.365 a Lucca, 936 a Pisa (3 in più), 479 a Livorno, 682 ad Arezzo, 429 a Siena, 404 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.
Tre in più, quindi, i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 5 nella Nord Ovest, 0 nella Sud Est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 277 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 403 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 541 casi x100.000 abitanti, Lucca con 352, Firenze con 319, la più bassa Livorno con 143.

Complessivamente, 301 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (stabili rispetto a ieri).
Sono 717 (più 18 rispetto a ieri, più 2,6%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 468, Nord Ovest 182, Sud Est 67).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 12, (2 in più rispetto a ieri, più 20%), di cui 3 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 50%).

Le persone complessivamente guarite sono 8.898 (4 in più rispetto a ieri, più 0,04%): 163 persone “clinicamente guarite” (più 2 rispetto a ieri, più 1,2%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.735 (più 2 rispetto a ieri, più 0,02%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.
Due i decessi che si registrano oggi: 2 uomini, con un’età media di 74 anni.

Relativamente alla provincia di notifica, le persone decedute sono: 1 a Firenze, 1 a Lucca.
Sono 1.127 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 414 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 172 a Massa Carrara, 143 a Lucca, 90 a Pisa, 61 a Livorno, 49 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,2 x100.000 residenti contro il 58,0 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (88,3 x100.000), Firenze (40,9 x100.000) e Lucca (36,9 x100.000), il più basso a Grosseto (10,8 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19