Il calendario di pagamento delle pensioni: a marzo dal 26 al 31 con scaglionamento per lettera del cognome

A partire dall’assegno di aprile il pagamento delle pensioni avverrà scaglionato su diversi giorni per scongiurare assembramenti alle Poste.

Il pagamento decorrerà dal giorno

      • 26 al 31 marzo per la mensilità di aprile
      • dal giorno 27 al 30 aprile per la mensilità di maggio
    • dal giorno 26 al 30 maggio per la mensilità di giugno

Le pensioni del mese di aprile verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution.

Coloro che invece debbono ritirare la pensione in contanti, nell’Ufficio Postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente, i cognomi dalla:

    • dalla A alla B giovedì 26 marzo;
    • dalla C alla D venerdì 27 marzo;
    • dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo;
    • dalla L alla O lunedì 30 marzo;
    • dalla P alla R martedì 31 marzo;
    • dalla S alla Z mercoledì 1 aprile.

Mercoledì 1° aprile ci sarà anche il pagamento per coloro che hanno la pensione accreditata sul conto corrente bancario, indipendentemente dall’iniziale del cognome.

Purtroppo lo scaglionamento del pagamento è vanificato dalla assurda decisione delle Poste di chiudere gli uffici posali delle frazioni, obbligando gli anziani a fare anche decine di chilometri per poter raggiungere l’ufficio postale aperto, uno solo per moltissimi comuni, tra i quali quello di Scansano.