31.3.2020: Circolare del Ministero dell’interno sulle passeggiate con figlio, disabile o anziano

“E’ da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione”

“L’attività motoria generalmente consentita  non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging)”. E’ possibile quindi, per chi non può o non vuole correre, a cominciare dagli anziani, camminare “in prossimità della propria abitazione” ma resta “non consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto ed accedere ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici”.

Il Ministero dell’interno precisa: “Nessuna apertura, solo dettagli interpretativi di un quadro normativo vigente. Uscire da casa deve sempre essere motivato”

Il testo della Circolare, cliccare per ingrandire