29.11.2020: Indice RT delle Regioni italiane: probabile decisione in serata per la Toscana in “area arancione” da domenica

I dati seguenti sono stati tratti dal monitoraggio settimanale della Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute.

L’RT nazionale scende a 0,91%, ovvero mediamente un positivo contagia poco meno di una persona.

  • Campania, Provincia di Bolzano, Val d’Aosta e Toscana non dovrebbero essere più rosse ma arancioni (come già Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte) dall’entrata in vigore dell’ordinanza, cioè probabilmente da domenica.
  • Emilia, Friuli, Marche, Puglia e Umbria dovrebbero smettere di essere arancioni e diventeranno gialle (come già Lazio, Liguria, Molise, Trento, Sardegna, Sicilia e Veneto). Sempre da domenica.
  • L’unica a restare rossa dovrebbe essere l’Abruzzo, che è entrata per ultima in questa zona.

Se si prosegue con questi andamenti in discesa (e se non ci sono peggioramenti sui parametri di valutazione del rischio), venerdì prossimo le Regioni e Province gialle passeranno da 12 a 16, inclusa dunque la Toscana.

L’RT nelle Regioni italiane:

        • Abruzzo 0,85,
        • Basilicata 0,76,
        • Calabria 1,06,
        • Campania 0,74,
        • Emilia-Romagna 0,99,
        • Friuli 0,92,
        • Lazio 1,04,
        • Liguria 0,68,
        • Lombardia 0,93,
        • Marche 0,74,
        • Molise 1,38,
        • Piemonte 0,72,
        • Provincia di Bolzano 0,8,
        • Provincia di Trento 0,83,
        • Puglia 0,89,
        • Sardegna 0,61,
        • Sicilia 0,79,
        • Toscana 1,01,
        • Umbria 0,71,
        • Val d’Aosta 0,79,
        • Veneto 1,13.