27.3.2020, ore 18: Cerimonia religiosa con Papa Francesco. Dove seguirla e il Libretto della Cerimonia

Questa sera alle 18, Papa Francesco presiederà una  preghiera di supplica per chiedere la fine della pandemia. In piazza il Crocifisso di San Marcello al Corso davanti al quale pregò il Papa qualche giorno fa, avviandosi a piedi per Via del Corso a Roma.

La preghiera prevede anche l’adorazione del Santissimo Sacramento e la Benedizione eucaristica che sarà impartita Urbi et Orbi.

Si potrà seguire la Cerimonia religiosa  tra l’altro sui canali TV2000, Rai1, La7.

Cliccare sulle immagini per leggerle ingrandite

24.3.2020: Pensioni, riapertura parziale degli uffici postali a Santa Fiora e altrove … E SCANSANO? – Una nota

cliccare per ingrandire

Ancora un Sindaco in difesa dei diritti dei più deboli, è quello di Santa Fiora che ha (quasi) risolto il problema del pagamento delle pensioni. Il  Sindaco  comunica (oggi 24.3, alle ore 14) di aver ottenuto una attenuazione delle chiusure degli uffici postali, per poter procedere al pagamento delle pensioni in modo (quasi) normale. E’  sicuramente una soluzione poco soddisfacente ma un grosso passo avanti rispetto alle inaccettabili posizioni delle Poste.

Notizie analoghe di ripristino temporaneo di un livello di servizio “meno peggiore” per il pagamento delle pensioni arrivano da altri comuni maremmani (es. Roccastrada).

Complimenti ai Sindaci di Santa Fiora, Roccastrada ed agli altri che si sono battuti in questi giorni per contrastare la sciagurata decisione delle Poste.
Torniamo a Santa Fiora (e Scansano), questa è la situazione con le informazioni comunicate ai cittadini fino a questo momento:
    • Santa Fiora: un ufficio postale aperto tutti i giorni, 2 uffici postali riaperti per un giorno per il pagamento delle pensioni, 1 ufficio postale rimane chiuso.
    • Scansano: un ufficio postale aperto 3 giorni alla settimana, 3 uffici postali chiusi
Scansano ha il 70% di abitanti in più rispetto a Santa Fiora (4.346 contro 2.545 abitanti), è un comune oltre 4 volte più grande (274 contro 63kmq) e si ritrova con 1/3 degli uffici postali e molto meno della metà di giornate di apertura delle Poste per il pagamento delle pensioni (3 giornate contro 8).
cliccare per ingrandire

Oggi (24.3, alle 17, alcune ore dopo la comunicazione di Santa Fiora), il Comune di Scansano ha riportato la lettera delle Poste in cui si conferma per Scansano la riduzione della apertura dell’ufficio postale di Scansano da 5 a 3 giorni e la chiusura senza deroghe di tutti gli altri uffici postali del comune(Baccinello, Montorgiali, Murci).

La pubblicazione è senza alcun commento o accenno di protesta per un disservizio che mette a repentaglio anche la salute dei cittadini che saranno costretti a lunghe trasferte in auto (anche 30km) e a lunghe file.
Ricordiamo che a Baccinello, Montorgiali, Murci, anche con le passate riduzioni dei giorni di apertura, le Poste si sono ben guardate negli anni di installare un Postamat.
Il Calendario pianificato dalle Poste, prevede il pagamento per lettera dell’alfabeto:
calendario su 6 giorni
calendario su 3 giorni

 

cliccare per ingrandire

ma l’ufficio di Scansano è aperto solo 3 giorni alla settimana (vedasi cartello qui a sinistra, fotografato oggi alle 24.3 alle ore 17) … quindi a Santa Fiora (2.545 abitanti) si pagheranno le pensioni in 8 giornate di apertura (6+1+1), a Scansano (4.346 abitanti) in 3 giornate.
Quanta Polizia ci vorrà per regolare le file che inevitabilmente si creeranno?

Questa è la situazione al momento della scrittura di questa nota (24 marzo, 23.59).
Spero con tutto il cuore che ci sia solo un ritardo di comunicazione da parte del Comune di Scansano e che la comunicazione delle Poste di riapertura (parziale) si sia fermata distrattamente su qualche scrivania (lo sapremo domani mattina), continuo ad augurarmi che gli uffici di Baccinello, Montorgiali e Murci possano riaprire almeno per un giorno per il pagamento delle pensioni e che l’ufficio postale di Scansano possa essere aperto per tutti i 6 giorni del calendario che è stato pubblicato anche dal nostro Comune.
Spero che alla”generazione punto di riferimento per i più giovani” (gli Anziani, secondo il Presidente Mattarella) sia risparmiata questa ulteriore prova, considerando anche che sono di gran lunga le persone più esposte ai peggiori conseguenze del Covid-19.

Spero.

Pasquale Quitadamo
Consigliere Comunale Scansano

24.3.2020: Dichiarazione del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

«Quest’anno, con grande rammarico, non sarà possibile incontrarsi, nel giorno del 76° anniversario, al Mausoleo delle Fosse Ardeatine per ascoltare, insieme alle loro famiglie e con sempre uguale commozione, i nomi dei martiri.

Desidero, con la medesima intensità manifestata nella cerimonia annuale, esprimere loro affetto, vicinanza e ricordo.

L’eccidio delle Ardeatine ha costituito una delle pagine più dolorose della storia recente del nostro Paese.

I valori del rispetto della vita e della solidarietà che ci sorreggono in questo periodo, segnato da una grave emergenza sanitaria, rafforzano il dovere di rendere omaggio a quei morti innocenti.

Eventi così atroci, frutto della volontà di sopraffazione e del razzismo, continuano a richiamarci ai valori fondamentali della memoria, della pace, della solidarietà.

La libertà e la democrazia sono state conquistate con il sangue di molti per evitare che ne fosse sparso ancora in futuro. Al termine di quegli anni terribili, segnati dalla dittatura e dalla guerra, l’unità del popolo italiano consentì la rinascita morale, civile, economica, sociale della nostra Nazione.

La stessa unità che ci è richiesta, oggi, in un momento difficile per l’intera comunità».

Roma, 24/03/2020

21.3.2020: Primo elenco delle attività ritenute essenziali e che continueranno il loro servizio.

Nel suo discorso, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato il blocco in tutto il territorio nazionale di ogni attività produttiva che non sia indispensabile per produrre beni di prima necessità o strategica al momento.

Questo l’elenco – in bozza – delle attività ritenute essenziali e che continueranno il loro servizio.

  • coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi
  • pesca e acquacoltura
  • industrie alimentari
  • industria delle bevande
  • fabbricazione di altri articoli tessili tecnici ed industriali
  • fabbricazione di spago, corde, funi e reti
  • fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento)
    confezioni di camici, divise e altri indumenti da lavoro
  • fabbricazione di carta
  • stampa e riproduzione di supporti registrati
  • fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio
  • fabbricazione di prodotti chimici
  • fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici
  • fabbricazione di articoli in gomma
  • fabbricazione di articoli in materie plastiche
  • fabbricazione di vetrerie per laboratori, per uso igienico, per farmacia
  • fabbricazione di prodotti refrattari
  • produzione di alluminio e semilavorati
  • fabbricazione di apparecchi elettromedicali (incluse parti staccate e accessori)
  • fabbricazione di altri strumenti per irradiazione ed altre apparecchiature elettroterapeutiche
  • fabbricazione di macchine per l’industria della carta e del cartone (incluse parti e accessori)
  • fabbricazione di strumenti e forniture mediche e dentistiche
  • riparazione e manutenzione di attrezzature di uso non domestico per la refrigerazione e la ventilazione
  • riparazione e manutenzione di apparecchi medicali per diagnosi, di materiale medico chirurgico e veterinario, di apparecchi e strumenti per odontoiatria
  • riparazione e manutenzione di macchine per le industrie chimiche, petrolchimiche e petrolifere
  • riparazione e manutenzione di trattori agricoli
  • riparazione e manutenzione di altre macchine per l’agricoltura, la silvicoltura e la zootecnia
  • riparazione di apparati di distillazione per laboratori, di centrifughe per laboratori e di macchinari per pulizia ad ultrasuoni per laboratori
  • riparazione e manutenzione di aeromobili e di veicoli spaziali
  • riparazione e manutenzione di materiale rotabile ferroviario, tranviario, filoviario e per metropolitane (esclusi i loro motori)
  • installazione di apparecchi medicali per diagnosi, di apparecchi e strumenti per odontoiatria
  • installazione di apparecchi elettromedicali
  • fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • raccolta, trattamento e fornitura di acqua
  • gestione delle reti fognarie
  • attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali
  • attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti
  • installazione di impianti elettrici
  • installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell’aria (inclusa manutenzione e riparazione) in edifici o in altre opere di costruzione
  • installazione di impianti per la distribuzione del gas (inclusa manutenzione e riparazione)
  • installazione di impianti di spegnimento antincendio (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione)
  • manutenzione e riparazione di autoveicoli
  • commercio di parti e accessori di autoveicoli per la sola attività di manutenzione e riparazione di motocicli e commercio di relative parti e accessori
  • commercio all’ingrosso di carta, cartone e articoli di cartoleria
  • commercio all’ingrosso di articoli antincendio e antinfortunistici
  • trasporto ferroviario di passeggeri (interurbano)trasporto ferroviario di merci
  • trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane
  • trasporto con taxi
  • trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente
  • trasporto di merci su strada
  • trasporto mediante condotte di gas
  • trasporto mediante condotte di liquidi
  • trasporto marittimo e per vie d’acqua
  • trasporto aereo
  • magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti
  • servizi postali e attività di corriere
  • servizi di informazione e comunicazione
  • attività finanziarie e assicurative
  • ricerca scientifica e sviluppo
  • traduzione e interpretariato
  • servizi veterinari
  • servizi di vigilanza privata
  • servizi connessi ai sistemi di vigilanza
  • attività di sterilizzazione di attrezzature medico sanitarie
  • pulizia e lavaggio di aree pubbliche, rimozione di neve e ghiaccio
  • altre attività di pulizia nca
  • attività dei call center
  • amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria
  • istruzione
  • assistenza sanitaria
  • servizi di assistenza sociale residenziale
  • assistenza sociale non residenziale
  • attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro e professionali

21.3.2020: Testo e Video dell’annuncio del Presidente Conte di nuove misure restrittive per contrastare la diffusione del Covid-19

Non voglio minimizzare.

È la crisi più difficile per il paese dal Secondo dopoguerra. Le immagini che vediamo ci rimarranno per sempre nella memoria. La morte di così tanti cittadini è un dolore che si rinnova di giorno in giorno: non sono numeri, ma persone.

Le misure sin qui adottate richiedono tempo affinché mostrino i loro effetti, dobbiamo rispettarle con fiducia. Sono misure severe, ne sono consapevole ma non abbiamo alternative. In questo momento dobbiamo resistere, soltanto in questo modo riusciremo a tutelare noi stessi e le persone che amiamo. Il nostro sacrificio di rimanere a casa è minimo rispetto al sacrificio di altri concittadini negli ospedali e in luoghi cruciali, c’è chi rischia molto di più come medici, infermieri, forze dell’ordine, uomini e donne delle protezioni civili, commessi, farmacisti, autotrasportatori, uomini dell’informazione. Sono uomini e donne che non soltanto stanno andando a lavorare ma compiono un atto di amore nei confronti dell’Italia intera.

Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo, chiudendo in tutto il territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia indispensabile per produrre beni di prima necessità o strategica al momento.

Abbiamo lavorato tutto il giorno per stilare una lista dettagliata di tutte le attività di primaria necessità. Continueranno a rimanere aperti i supermercati e di generi alimentari e di prima necessità: non abbiamo previsto nessuna restrizione sui giorni d’apertura dei supermercati, mantenete la calma, non c’è ragione di fare code. Rimarranno aperte anche aperte farmacie, parafarmacie, poste, banche, assicurazioni e assicureremo i trasporti e le attività concesse. Al di fuori delle attività necessarie consentiremo soltanto il lavoro smart-working e le attività produttive rilevanti per la nazione.

Rallentiamo il motore produttivo del Paese ma non lo fermiamo.

È una decisione che si rende necessaria oggi. L’emergenza sanitaria sta sfociando in emergenza economica ma lo Stato c’è, il Governo è qui. Prenderemo misure per rialzarci quanto prima. La nostra comunità deve stringersi a protezione della vita. Le rinunce che vi sembrano un passo indietro domani ci permetteranno di prendere la rincorsa per tornare in piazze, fabbriche, uffici, tra le braccia dei famigliari.

Lo facciamo perché amiamo l’Italia, uniti ce la faremo.